Spesso le persone mi chiedono quali sono i vantaggi dell’operare come consulente del debito e quanto sia difficile intraprendere questa strada in maniera professionale.

Non credo esista un modo migliore per spiegare efficacemente questi concetti se non con l’esempio pratico di chi ha deciso di formarsi e informarsi.

Sara è una mia studentessa che, consapevole di non essere in possesso delle giuste competenze, ha deciso di formarsi con me e il team di Accord.

La storia professionale di Sara è legata sin da subito al mondo immobiliare, infatti opera come agente immobiliare presso la sua zona con la sua agenzia personale.

Senza alcuna aspettativa a riguardo, qualche mese fa si è trovata a far fronte alla richiesta di presa in carico di un’operazione a Saldo e Stralcio.

Chiaramente, non essendo il suo campo professionale, si è dovuta mobilitare per imparare tutto ciò che c’era da sapere e cominciare subito ad agire. Ed ecco che ci siamo conosciute.

Per fortuna, Sara non si è mai lasciata scoraggiare dall’avvilimento dell’inesperienza o del poco tempo davanti a lei. Il suo obiettivo principale era aiutare una famiglia in difficoltà e cogliere da ciò l’opportunità per implementare i suoi servizi e acquisire maggior professionalità ma soprattutto maggiore clientela.

Infatti, specializzandosi in pratiche di Saldo e Stralcio, sapeva che con la sua agenzia immobiliare di lì in avanti avrebbe potuto accettare successive operazioni e prestare consulenza a molteplici e disparate situazioni.

La trattativa Sara ce l’aveva nel sangue, è stato chiaro dal primo momento in cui abbiamo avuto modo di parlare. Sapeva che l’investimento che di lì a poco avrebbe fatto, soprattutto in un momento tanto difficile come quello della chiusura generale per via del Covid-19, avrebbe permesso a lei e il suo staff di sbaragliare la concorrenza nella sua zona e guadagnare tempo per essere operativi ancor prima della ripresa.

Non ne voleva sapere niente di rifiutare l’incarico del suo cliente, non avrebbe mai accettato di tirarsi indietro. E così ci siamo subito mobilitate e abbiamo agito: così lei stessa, durante l’operazione, ha avuto modo d’imparare tutto ciò che c’era da sapere per poi farlo successivamente con autonomia e sicurezza.

L’operazione vincente

L’immobile in questione gravava di un debito che superava i 167.000,00 €, ed era per questo che il debitore aveva riscontrato molti problemi nel risolvere la sua situazione in maniera indipendente.

La banca detentrice del credito era una BCC.

Sara, in quanto agente immobiliare, è riuscita a raccogliere una proposta di rivendita dell’immobile a 115.000,00 €. Io ho trattato direttamente con la banca chiudendo il debito a 87.000,00 €.

La BCC dunque, ha inoltrato una lettera d’accettazione formale, rispettando le tempistiche previste. Intanto Sara ha avuto modo di trovare una nuova abitazione per il debitore permettendo a lui e alla sua famiglia di ricominciare una nuova vita lontano dall’avvilimento e le preoccupazioni che lo avevano attanagliato fino a quel momento.

La contestuale si è tenuta presso lo studio del notaio, in quanto impossibile svolgerla all’interno del tribunale che in questo momento storico sta evitando lo svolgimento di queste pratiche in sede.

L’accordo finale, con il cliente di Sara, prevedeva una ripartizione di guadagno così effettuata: 10.000,00 € di buona uscita alla famiglia debitrice, per permettere loro di ricominciare da capo a debito estinto, i restanti 18.000,00 € rappresentavano invece il guadagno di Sara per la consulenza effettuata e l’operazione chiusa.

Il versamento della quota concordata con la banca è stato effettuato presso una filiale di zona e l’ipoteca è stata cancellata.

Sara è così riuscita a raggiungere i suoi obiettivi: aiutare la famiglia debitrice permettendole di ricominciare da capo senza preoccupazioni e rafforzare il suo business e la sua immagine professionale con servizi sempre aggiornati e mirati.

È stata l’artefice della chiusura di un’operazione vincente in cui tutte le parti coinvolte ne sono uscite soddisfatte, proprio come puoi vedere in questo schema:

  • IL DEBITORE HA ESTINTO IL DEBITO
  • IL CREDITORE HA RIGUADAGNATO LA SOMMA PRESTATA
  • L’INVESTORE HA ACQUISTATO L’IMMOBILE A SCONTO
  • IL CONSULENTE (SARA) HA CHIUSO UN’OPERAZIONE VINCENTE TRAENDO GUADAGNO ETICO E SODDISFAZIONE DALLA PROPRIA CONSULENZA.
  • L’AGENTE IMMOBILIARE (SEMPRE SARA) HA CHIUSO LA TRATTATIVA IMMOBILIARE


Così facendo le entrate di Sara sono raddoppiate in quanto è andata a ricoprire due ruoli professionali indispensabili nella trattativa.


Oggi Sara opera regolarmente e autonomamente con la sua agenzia immobiliare, prestando anche consulenza per risoluzione debiti. A sua volta, ha formato il suo staff rendendo il lavoro di squadra una costante della sua professione.

Tutto questo, senza la giusta preparazione, sicuramente non sarebbe stato possibile. Grazie a queste storie e queste realtà, mi rendo conto che il mio staff ed io stiamo andando nella giusta direzione. Sara è solo un esempio tangibile, di tutto ciò che si può fare quando si decide di formarsi bene e investendo su sé stessi.


La fiducia è la chiave per vincere ogni trattativa. Grazie a Sara, per essersi fidata di me, ma soprattutto per aver creduto in se stessa e nelle sue potenzialità. Continua così.


Francesca Scarpetta