Il Saldo e Stralcio è un lavoro di trattativa: molto di ciò che definisce un professionista è proprio la sua capacità di fare una valida trattativa stragiudiziale capace di mettere tutti d’accordo e far uscire tutte le parti coinvolte soddisfatte.

Oggi ti propongo 3 strategie da attuare per una trattativa a Saldo e Stralcio che non ha alcuna possibilità di fallire. Vediamole insieme…

 

Informati e documentati a dovere

Affinché tu possa compiere una negoziazione “come si deve” è fondamentale conoscere a fondo la situazione per la quale ti troverai a dover proporre lo stralcio.

Quindi è importante carpire e raccogliere quante più informazioni possibili dal debitore, per ricostruire passo dopo passo la sua intera situazione debitoria.

Solo quando sarai pronto e documentato a dovere potrai fare la tua proposta formale a Saldo e Stralcio che non lasci alcun tipo di esitazione ai creditori (che sono i destinatari della tua proposta di accordo stragiudiziale).

Ma non finisce qui.

Dovrai essere anche adeguatamente informato sul mercato immobiliare per analizzare quanto sia fattibile l’operazione e quanto soprattutto sia possibile rivendere l’immobile.

 

>>> Immobile venduto all’asta: con minori, anziani o disabili davvero non vieni mandato via?

 

Impara a dire di NO

Vuoi avere la sicurezza di vincere la trattativa? L’unico modo è imparare a dire di no. La negoziazione è possibile definirla tale solo quando ha senso di esistere.

Quindi evita di occuparti di situazioni debitorie impossibili. È vero che il nostro lavoro nasce per aiutare quante più persone e famiglie possibile, ma c’è anche da dire che è necessario saper riconoscere i propri limiti e dire di no quando si riscontra impossibilità di risoluzione.

Come si capisce se una situazione debitoria non può essere affrontata con la trattativa stragiudiziale? Con l’esperienza e la conoscenza. Senza quelle non si va da nessuna parte.

Non farti prendere dalla gola di fare affari. Perché così facendo metterai nei guai la tua reputazione illudendo inutilmente le famiglie che si affideranno a te.

 

Non farti trovare impreparato

Questo punto viaggia di pari passo con il primo. È necessario conoscere tutto della situazione debitoria che stai cercando di risolvere, ma, soprattutto, è necessario non farti mai percepire impreparato.

Quindi, prima ancora di agire e fare la tua proposta, contempla ogni possibile inconveniente e prepara a dovere le tue contromosse.

Generalmente, quando la fase di pianificazione è stata curata a dovere, non avrai problemi con i creditori. Questi ultimi non avrebbero motivo di non accettare la tua proposta, soprattutto considerando che il Saldo e Stralcio rappresenta per loro stessi un vantaggio sicuro rispetto ai misteriosi e imprevedibili esiti dell’asta.

 

Detto ciò, posso dirti che l’arte della negoziazione si acquisisce piano e con il tempo. Più situazioni ti troverai a dover affrontare, più comprenderai come gestire al meglio la fase della trattativa.

Abbi fiducia in te stesso e, soprattutto, mantieni sempre allenate le tue capacità. Ciò significa che devi sempre restare aggiornato e informato riguardo il mondo della trattativa stragiudiziale e tutto ciò che concerne il business immobiliare.

 

Il mondo corre veloce e le cose possono cambiare di giorno in giorno, se non di ora in ora. Quindi non correre mai il rischio di farti trovare impreparato.

Professionalità e trasparenza vincono sempre su tutto.

 

E se ti senti pronto a lavorare nel business etico del Saldo e Stralcio, io e il mio staff di Accord Soluzione Debiti ti offriamo la possibilità di diventare nostro partner e cominciare a operare sin da subito imparando direttamente sul campo. Scopri subito come.

 

A presto,

Francesca Scarpetta